.
Annunci online

  PierfrancoRavotto [ Un BLOG per parlare di condivisione e di collaborazione, nel mondo della scuola e della formazione ... e oltre ]
         

Un blog per partecipare alla costruzione collettiva di conoscenza, per condividere e scambiare idee, per scrivere come la penso. Per mantenere i contatti. Per ampliarli.

Chi sono
Avevo 20 anni nel 68, poi sono via via aumentati fino all'attuale età della pensione (e oltre).
Mi sono laureato in ingegneria ma ho scelto di fare l'insegnante saltando da una materia all'altra: matematica alle medie e alle "150 ore", Elettrotecnica, Elettronica, Automazione, Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione, Area di progetto, Sistemi organizzativi.
Dal 1980, all'ITSOS "Marie Curie" di Cernusco sul Naviglio, mi sono occupato di corsi post-diploma, di alternanza, di scambi con l'estero e di progetti di ricerca in ambito europeo (programmi Leonardo e Socrates).
Negli ultimi anni ho lavorato soprattutto sull'integrazione fra formazione in rete e formazione in presenza e ho promosso e coordinato il progetto SLOOP.
In pensione da settembre 2007, lavoro come consulente AICA e sono collaboratore del Laboratorio Tecnologie Educative (LTE) del Dipartimento di Scienze dell'Educazione dell'Università di Firenze. Mi occupo di certificazioni nell'ambito delle ICT, di eLearning e in genere di uso delle tecnologie nella didattica.
Un tema che mi è caro è quello della condivisione di contenuti aperti per l'eLearning

La mia libreria su Anobii


7 ottobre 2009

Quest'uomo non sta bene

Guardate questo video. Ascoltatelo con attenzione.
Non solo quando dice che ha tutti contro: i membri della Corte Costituzionale, i giudici, i giornali, le televisioni, i comici, il Presidente della Repubblica.
Ascoltatelo anche - soprattutto - quando sente il bisogno di proclamare "per fortuna che Silvio c'è!", "W Berlusconi".
Non è più solo questione di conflitto di interessi, di controllo sui media, di un impero costruito con la corruzione dei giudici, ...


Il problema, aggiuntivo e drammatico, è che - come ha detto la moglie - quest'uomo "non sta bene".
E' malato, non ha più percezione della realtà.

Mettete insieme questo discorso con tutta la storia delle Escort a palazzo Grazioli, con la giostra a Villa Certosa, con le Noemi ... quest'uomo è malato.
In questo paese c'è una maggioranza di destra, ha diritto di esprimere il governo del paese. Le forze di destra sono maggioranza nel Parlamento, hanno diritto di governare.
Ma quest'uomo è malato, non è in grado di governare, non può rappresentarci all'estero.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Berlusconi

permalink | inviato da ravotto il 7/10/2009 alle 22:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



18 giugno 2009

Berlusconi: uno statista pericoloso

Mentre la discussione passava da Noemi alle ragazze pagate per partecipare alle feste leggevo questo libro di Massimo Giannini, vicedirettore de La Repubblica.

More about Lo statista

Libro interessante ed utile da leggere, per cercare di capire - oltre i tratti clowneschi del personaggio - come e perchè stia dominando, ormai da un ventennio la scena politica italiana. "... non si può più solo ridere dei suoi 'svarioni' di sintassi politica o di grammatica istituzionale. Berlusconi non è più un uomo do spettacolo. E' diventato un uomo di Stato. Di una specie che non mi piace e addirittura mi preoccupa. Ma questo è".
Forse è vero che "l'Italia è non da oggi un Paese fondamentalmente di destra", ma è certo che Berlusconi "è riuscito a costruire il suo popolo".

Prenderne atto è deprimente, ma comprendere quanto è successo e sta succedendo è necessario per uscirne.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Berlusconi

permalink | inviato da ravotto il 18/6/2009 alle 22:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



21 dicembre 2007

Di sinistra o prostitute

Berlusconi ha detto che in RAI lavorano solo quelli che sono di sinistra o quelli che si prostituiscono. Non credo intendesse escludere che ci siano persone che appartengono a entrambe le categorie (purtroppo), ma certo è stato molto offensivo per i tanti suoi supporter che in RAI sono presenti.

Si dirà: li conosce! Ma insomma un po' di tatto :-)
E poi: proprio il giorno dopo la diffusione della sua intercettazione con Saccà!!



Non so se vi sia già capitato di ascoltarla. Istruttiva. Proprio  in quanto rivelatrice - sentite  il tono frettoloso e indifferente del cliente dopo il rapporto - dell'opinione citata.

Così in RAI.
Almeno, in Mediaset, Fede lo ama davvero.

PS
Non posso non aggiungere che mi fa scandalo anche questa continua "fuoriuscita" di informazioni riservate. Combattere un malcostume con un altro malcostume non ha come risultato "malcostume zero" bensì "malcostume doppio".


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Fede Berlusconi RAI intercettazioni malcostume

permalink | inviato da ravotto il 21/12/2007 alle 14:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



5 dicembre 2007

Gli orologi di Blair

Leggo che Tony Blair lasciando Downing Street ha lasciato anche tutti i regali ricevuti in questi anni nella sua funzione di Primo Ministro, che vengono adesso messi all'asta.
Le regole britanniche - non so se di legge o di usanza - impongono che, chi lascia la carica "compri" i regali ricevuti che vuole portare con sè e lasci gli altri.
Caspita!

Fra i regali che andranno all'asta ci sono - così l'articolo che ho letto - 12 orologi che gli ha regalato Berlusconi.
Dodici?
Spero che con vera munificenza - ma immaginava che poi Blair avrebbe dovuto lasciarli o pagarseli? - Berlusconi glieli abbia regalati in una volta sola: un cofanetto con un orologio per mese, per esempio. Non vorrei invece che questa fosse un'altra figuraccia che abbiamo accumulato: "Cosa ti ha portato il Presidente del Consiglio italiano?". "Ancora un orologio!".


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Orologi Blair Berlusconi

permalink | inviato da ravotto il 5/12/2007 alle 8:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia     settembre        novembre
 
Blog letto 1 volte
da 11 agosto 2007




Add to Technorati Favorites
Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

© CreativeCommons Attribution - Share Alike

Potete usare, distribuire e modificare i post di questo blog a patto di citare l'autore originario e di lasciare la stessa libertà sui prodotti derivati.



DA DOVE VI SIETE COLLEGATI

Locations of visitors to this page

Statistiche dal 10 febbraio 2008


ARTICOLI 2009
" Il contributo di EUCIP per una scuola delle competenze" Atti di Didamatica 2009, Trento
ARTICOLI 2008
"Il futuro dell'educazione - Discorso di apertura al XVII Encuentro International de Formacion a distancia" Guadalajara (MX), 2 dicembre 2008
Versione inglese
Versione nepalese
"Quali competenze digitali per insegnare al tempo del web2.0?" da "Atti del V congresso SIe-L", Trento 2008
"Usare in Moodle risorse didattiche presenti su SlideShare, YouTube e TeacherTube" da "Atti di Moodlemoot 2008, "
"eLearning e recupero dei debiti formativi" Convegno SIe-L, Roma, 20 maggio 2008
"Sostegno e recupero: usare la formazione in rete e gli strumenti digitali" da "Atti di Didamatica 2008, Parte II"
ARTICOLI 2007
"L'idea base di SLOOP: condividere free/open LO " (con G. Fulantelli) Da "Condividere free/open LO. I risultati del progetto SLOOP", ISBN 978-88-903115-1-2
Versione inglese in "Sharing Learning Objects in an Open Perspective", ISBN 978-88-903115-0-5
"Ambiente di apprendimento e learning object: un'efficace sinergia" (con Berengo, Farinati, Masseroni, Petruzziello, Terenghi, Vimercati) Da "Condividere free/open LO. I risultati del progetto SLOOP", ISBN 978-88-903115-1-2
Versione inglese in "Sharing Learning Objects in an Open Perspective", ISBN 978-88-903115-0-5
"I Learning Object nel web 2.0. Dal progetto SLOOP la proposta di open/free LO ed uno strumento per produrli in modo collaborativo" Atti del Congresso Nazionale AICA 2007 (Mantova, 27 settembre 2007)
"FreeLOms: uno strumento, prodotto nel progetto SLOOP, per la condivisione e la realizzazione collaborativa di “learning object" Atti del Convegno E-Learning. Esperienze e prospettive future: quali applicazioni? (Bressanone, 9 June 2007)
"L'uso di Moodle per il progetto SLOOP" Atti di MoodleMoot 2007 (Reggio Emilia, 22-23 marzo 2007)(con M. Terenghi)
ARTICOLI 2006
"Didattica in rete e didattica in presenza: l'integrazione possibile (abstract)" Congresso Proteo, Milano (31 ottobre 2006)
"Dalle scuole in rete ad una rete di scuole per la realizzazione di "free" Learning Object" Atti di Didamatica 2006, Cagliari (11-13 maggio 2006)
ARTICOLI 2005
"SLOOP: sviluppare un Free Learning Object Management System" Atti del secondo congresso SIe-L, Firenze, 9-11 novembre 2009
"SLOOP: un progetto europeo per un archivio condiviso di Free Learning Object" Atti di EXPO eLearning 2005 (Ferrara, 6-8 ottobre 2005) (con M. Masseroni)
Versione inglese
"Il potenziale della didattica in rete in una scuola secondaria superiore" Atti di EXPO eLearning 2005 (Ferrara, 6-8 ottobre 2005)
"Il cubo della formazione in rete" Form@re, ottobre 2005
ARTICOLI 2004
"Dal Progetto SiR2 al Progetto OpenDida - Formazione insegnanti e produzione di materiali didattici per l’integrazione di formazione in presenza e formazione in rete" 1° Congresso SIe-L (Genova 25/26 novembre 2004)
"Condividere Free Learning Object: il progetto OpenDida" EXPO eLearning di Ferrara (9-12 ottobre 2004)
"The “open source” perspective in planning eLearning materials" ICETA 2004 - 3rd International Conference on Emerging Telecommunications Technologies and Applications, Kosice, Slovacchia, 16-18 settembre 2004
Versione italiana
ARTICOLI 2003
"Developing E-Learning Lessons, in Bridging the gap from the face to face to the elearning environment, Conference Papers" BiTE Conference Papers (Ipswich 5 Settembre 2003)
Versione italiana