.
Annunci online

  PierfrancoRavotto [ Un BLOG per parlare di condivisione e di collaborazione, nel mondo della scuola e della formazione ... e oltre ]
         

Un blog per partecipare alla costruzione collettiva di conoscenza, per condividere e scambiare idee, per scrivere come la penso. Per mantenere i contatti. Per ampliarli.

Chi sono
Avevo 20 anni nel 68, poi sono via via aumentati fino all'attuale età della pensione (e oltre).
Mi sono laureato in ingegneria ma ho scelto di fare l'insegnante saltando da una materia all'altra: matematica alle medie e alle "150 ore", Elettrotecnica, Elettronica, Automazione, Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione, Area di progetto, Sistemi organizzativi.
Dal 1980, all'ITSOS "Marie Curie" di Cernusco sul Naviglio, mi sono occupato di corsi post-diploma, di alternanza, di scambi con l'estero e di progetti di ricerca in ambito europeo (programmi Leonardo e Socrates).
Negli ultimi anni ho lavorato soprattutto sull'integrazione fra formazione in rete e formazione in presenza e ho promosso e coordinato il progetto SLOOP.
In pensione da settembre 2007, lavoro come consulente AICA e sono collaboratore del Laboratorio Tecnologie Educative (LTE) del Dipartimento di Scienze dell'Educazione dell'Università di Firenze. Mi occupo di certificazioni nell'ambito delle ICT, di eLearning e in genere di uso delle tecnologie nella didattica.
Un tema che mi è caro è quello della condivisione di contenuti aperti per l'eLearning

La mia libreria su Anobii


8 aprile 2009

Web 2.0 e conversazione educativa

Sono passati già 10 giorni dal MediaShow di Melfi e non ho ancora trovato il tempo per parlarne. Finalmente ho inserito su SlideShare la mia presentazione. Eccola:




6 febbraio 2008

Caspita: ho guadagnato 10 dollari!

Vi ho informato quando ho provato a inserire gli adsense di Google nel blog e ho dato comunicazione dei primi 3 dollari.
Adesso ho superato i 10 dollari, anzi sono quasi a 11!
State tranquilli non tornerò sull'argomento ad ogni pugno di monetine.

Ma volevo fare qualche riflessione:

  1. E' un aspetto interessante del web 2.0. Avevo scritto nel mio intervento al congresso AICA (lo potete trovare nella colonna di destra, articoli 2007): "Amazon coinvolge gli utenti nelle recensioni dei libri; Flickr raccoglie le foto ...  ... in tutti i casi il flusso di contenuti non è più a senso unico, dal fornitore del prodotto o del servizio agli utilizzatori. Addirittura, con gli Adsense di Google, si ha anche un flusso finanziario che va dal fornitore agli utenti". L'avevo scritto, ma non ne ero del tutto sicuro. Adesso ho verificato che il sistema "funziona".
  2. Jeremy Rifkin (vedi un post precedente) ipotizza un futuro in cui l'energia (idrogeno) sia gestibile in modo "democratico" come l'informazione in internet; con gli utenti che anzichè collegare l'automobile ad una pompa per comprare energia vi si attaccano per vendere quella prodotta in eccesso. Si delinea un nuovo modello di economia?
  3. Senza lanciarmi in utopie sul futuro torno all'esperienza quotidiana in cui milioni di persone camminano per strada, frequentano le scuole, le discoteche, ... pubblicizzando marchi: gratuitamente, anzi pagando. Potremmo passare al modello Google: io giro con sulla maglietta il tuo logo ben in evidenza, tu mi paghi per farlo (o perlomeno mi fai uno sconto).


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adsense google rifkin

permalink | inviato da ravotto il 6/2/2008 alle 22:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



24 gennaio 2008

Adsense: sono quasi a 3 dollari!!! :-)

Come ho raccontato, ho provato ad inserire gli Adsense di Google in questo blog (sono nella colonna di sinistra, un po' in basso).
Avevo scritto: A 24 ore dalla pubblicazione i miei guadagni sono di $ 0,00.
Se non arrivano almeno a 1 dollaro entro fine gennaio li elimino! :-)

E invece: gennaio non è ancora finito e sono a $ 2,93. Wow!

 
Visto che Google paga ogni volta che si raggiungono 100 $, tenendo questo ritmo mi mancano solo 33 mesi!
Invece di cancellare il box proverò a metterlo in una posizione più visibile, giusto per vedere cosa succede :-)
(Però devo approfondire: perchè vengono considerati nel calcolo i CLICK sugli annunci e non anche le IMPRESSIONI, cioè il numero di volte in cui gli annunci sono mostrati, anche se non vengono aperti?).





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adsense google

permalink | inviato da ravotto il 24/1/2008 alle 18:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



28 dicembre 2007

Adsense di Google

Se scorrete la pagina noterete nella colonna di sinistra gli Annunci Google.

Non che speri di poter realizzare guadagni per questa via, ma dopo aver tanto sentito parlare degli Adsense di Google ho deciso di sperimentarli.
Mi sono registrato, ho scelto la grafica per l'inserzione, ho ricevuto un codice che ho incollato nella posizione voluta. Adesso quando aprite il blog dovreste trovare in quel box annunci di volta in volta diversi, ma in qualche modo coerenti con il contenuto di questo blog.
Il "guadagno" per chi inserisce gli Adsense nel proprio sito deriva sia dai click sugli annunci che dalle "impressioni" (la semplice pubblicazione dell'annuncio). Almeno questo è quello che ho capito. Quanto si guadagni per ogni click o per mille impressioni non viene detto: non è fisso ma dipende da quanto Google ha concordato con il singolo azionista.

A 24 ore dalla pubblicazione i miei guadagni sono di $ 0,00.
Se non arrivano almeno a 1 dollaro entro fine gennaio li elimino! :-)



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adsense google

permalink | inviato da ravotto il 28/12/2007 alle 16:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



16 dicembre 2007

Knol ... una nuova proposta per la condivisione della conoscenza

Tre giorni fa Il web contiene un'enorme quantità di informazioni e Google ha contribuito a renderle più facilmente accessibili fornendo ottimi strumenti di ricerca. Ma non tutto è scritto, nè tutto è ben organizzato così da poter essere trovato facilmente.
Ci sono milioni di persone che posseggono conoscenze utili e che vorrebbero condividerle, e ce ne sono miliardi che potrebbero beneficiarne. Noi crediamo che molti non le condividano solo perchè non è abbastanza facile farlo. La sfida che Larry, Sergey ed Eric ci hanno posto è stata quella di trovare un modo per aiutare la gente a condividere la propria conoscenza. Questo è il nostro obiettivo."
Più contenuti liberi disponibili ci sono, meglio è per il mondo". L'idea chiave del progetto knol - scrive Manber - è dare evidenza agli autori

  • a Knol, meno presenti su Wikipedia.
A discrezione dell'autore uno knol potrà includere ads (pubblicità). Se l'autore decide di includerli Google gli riconoscerà una quota significativa dei proventi


Official Google Blog: Encouraging people to contribute knowledge



sfoglia     marzo        maggio
 
Blog letto 1 volte
da 11 agosto 2007




Add to Technorati Favorites
Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

© CreativeCommons Attribution - Share Alike

Potete usare, distribuire e modificare i post di questo blog a patto di citare l'autore originario e di lasciare la stessa libertà sui prodotti derivati.



DA DOVE VI SIETE COLLEGATI

Locations of visitors to this page

Statistiche dal 10 febbraio 2008


ARTICOLI 2009
" Il contributo di EUCIP per una scuola delle competenze" Atti di Didamatica 2009, Trento
ARTICOLI 2008
"Il futuro dell'educazione - Discorso di apertura al XVII Encuentro International de Formacion a distancia" Guadalajara (MX), 2 dicembre 2008
Versione inglese
Versione nepalese
"Quali competenze digitali per insegnare al tempo del web2.0?" da "Atti del V congresso SIe-L", Trento 2008
"Usare in Moodle risorse didattiche presenti su SlideShare, YouTube e TeacherTube" da "Atti di Moodlemoot 2008, "
"eLearning e recupero dei debiti formativi" Convegno SIe-L, Roma, 20 maggio 2008
"Sostegno e recupero: usare la formazione in rete e gli strumenti digitali" da "Atti di Didamatica 2008, Parte II"
ARTICOLI 2007
"L'idea base di SLOOP: condividere free/open LO " (con G. Fulantelli) Da "Condividere free/open LO. I risultati del progetto SLOOP", ISBN 978-88-903115-1-2
Versione inglese in "Sharing Learning Objects in an Open Perspective", ISBN 978-88-903115-0-5
"Ambiente di apprendimento e learning object: un'efficace sinergia" (con Berengo, Farinati, Masseroni, Petruzziello, Terenghi, Vimercati) Da "Condividere free/open LO. I risultati del progetto SLOOP", ISBN 978-88-903115-1-2
Versione inglese in "Sharing Learning Objects in an Open Perspective", ISBN 978-88-903115-0-5
"I Learning Object nel web 2.0. Dal progetto SLOOP la proposta di open/free LO ed uno strumento per produrli in modo collaborativo" Atti del Congresso Nazionale AICA 2007 (Mantova, 27 settembre 2007)
"FreeLOms: uno strumento, prodotto nel progetto SLOOP, per la condivisione e la realizzazione collaborativa di “learning object" Atti del Convegno E-Learning. Esperienze e prospettive future: quali applicazioni? (Bressanone, 9 June 2007)
"L'uso di Moodle per il progetto SLOOP" Atti di MoodleMoot 2007 (Reggio Emilia, 22-23 marzo 2007)(con M. Terenghi)
ARTICOLI 2006
"Didattica in rete e didattica in presenza: l'integrazione possibile (abstract)" Congresso Proteo, Milano (31 ottobre 2006)
"Dalle scuole in rete ad una rete di scuole per la realizzazione di "free" Learning Object" Atti di Didamatica 2006, Cagliari (11-13 maggio 2006)
ARTICOLI 2005
"SLOOP: sviluppare un Free Learning Object Management System" Atti del secondo congresso SIe-L, Firenze, 9-11 novembre 2009
"SLOOP: un progetto europeo per un archivio condiviso di Free Learning Object" Atti di EXPO eLearning 2005 (Ferrara, 6-8 ottobre 2005) (con M. Masseroni)
Versione inglese
"Il potenziale della didattica in rete in una scuola secondaria superiore" Atti di EXPO eLearning 2005 (Ferrara, 6-8 ottobre 2005)
"Il cubo della formazione in rete" Form@re, ottobre 2005
ARTICOLI 2004
"Dal Progetto SiR2 al Progetto OpenDida - Formazione insegnanti e produzione di materiali didattici per l’integrazione di formazione in presenza e formazione in rete" 1° Congresso SIe-L (Genova 25/26 novembre 2004)
"Condividere Free Learning Object: il progetto OpenDida" EXPO eLearning di Ferrara (9-12 ottobre 2004)
"The “open source” perspective in planning eLearning materials" ICETA 2004 - 3rd International Conference on Emerging Telecommunications Technologies and Applications, Kosice, Slovacchia, 16-18 settembre 2004
Versione italiana
ARTICOLI 2003
"Developing E-Learning Lessons, in Bridging the gap from the face to face to the elearning environment, Conference Papers" BiTE Conference Papers (Ipswich 5 Settembre 2003)
Versione italiana