.
Annunci online

  PierfrancoRavotto [ Un BLOG per parlare di condivisione e di collaborazione, nel mondo della scuola e della formazione ... e oltre ]
         

Un blog per partecipare alla costruzione collettiva di conoscenza, per condividere e scambiare idee, per scrivere come la penso. Per mantenere i contatti. Per ampliarli.

Chi sono
Avevo 20 anni nel 68, poi sono via via aumentati fino all'attuale età della pensione (e oltre).
Mi sono laureato in ingegneria ma ho scelto di fare l'insegnante saltando da una materia all'altra: matematica alle medie e alle "150 ore", Elettrotecnica, Elettronica, Automazione, Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione, Area di progetto, Sistemi organizzativi.
Dal 1980, all'ITSOS "Marie Curie" di Cernusco sul Naviglio, mi sono occupato di corsi post-diploma, di alternanza, di scambi con l'estero e di progetti di ricerca in ambito europeo (programmi Leonardo e Socrates).
Negli ultimi anni ho lavorato soprattutto sull'integrazione fra formazione in rete e formazione in presenza e ho promosso e coordinato il progetto SLOOP.
In pensione da settembre 2007, lavoro come consulente AICA e sono collaboratore del Laboratorio Tecnologie Educative (LTE) del Dipartimento di Scienze dell'Educazione dell'Università di Firenze. Mi occupo di certificazioni nell'ambito delle ICT, di eLearning e in genere di uso delle tecnologie nella didattica.
Un tema che mi è caro è quello della condivisione di contenuti aperti per l'eLearning

La mia libreria su Anobii


31 maggio 2008

Infundibolo cronosinclastico

Winston Niles Rumfoord, un uomo finito in un infundibolo cronosinclastico, Malachi Constant, un uomo maledettamente fortunato la cui situazione cambia quando gli viene predetto un destino con quattro tappe: Marte,Mercurio, di nuovo la Terra e poi Titano. Così diviene lo "Zio", il"Vagabondo dello spazio" da onorare e di nuovo Malachi, il "colpevole",quello su cui indirizzare l'odio, da appendere in effigie.

Immagine di Le sirene di Titano

Libroappassionante e angosciante - come tipico di Vonnegut - dove nessuno èpadrone di sé e del proprio destino, vuoi perché è finito in uninfundibolo cronosinclastico, vuoi perché gli è stata installataun'antenna nel cervello, vuoi perché l'umanità non si è evolutaliberamente ma è stata influenzata da macchine della lontanaTrafalmadore che ci hanno fatto realizzare Stonehenge o la Muragliacinese per trasmettere i loro segnali.

E per antitesi, la Chiesa di Dio del tutto indifferente invita a rallegrarsi "dell'apatia del nostro Creatore, perchè ci rende finalmente liberi, nobili, schietti".

"Gli unici due comandi a disposizione di quanti si trovavano a bordo erano due pulsanti ... uno con la scritta acceso e l'altro con la scritta spento . Il pulsante con la scritta acceso dava semplicemente inizio a un volo da Marte. Quello con la scritta spento non era collegato a niente. L'avevano installato su insistenza degliesperti di igiene mentale marziani, i quali dicevano che gli esseri umani erano più contenti quando avevano a che fare con impianti che credevano di poter spegnere".




29 maggio 2008

Ho partecipato a 3 iniziative interessanti

Ho partecipato, in questa settimana, a tre diverse iniziative.

Lunedì sono stato invitato da Scienter a prendere parte, a Bologna, ad un focus group nell'ambito del progetto eTTCampus 2.0. La finalità del focus group era quella di approfondire i concetti di web presence, l'intenzionale costruzione di una propria presenza nel web, e di e-social reputation.
Discussione interessante.

Martedì sono andato ad un convegno in Università Cattolica (Milano): Media e tecnologie per la didattica: nuove competenze per l'insegnante. Percorsi formativi ed esperienze all'interno della SSIS
Anche qui numerosi spunti di interesse, in particolare sulle nuove competenze dell'insegnante.

Oggi, giovedì, sono andato nuovamente in Cattolica per il convegno - Gestire la conoscenza: sfida per il XXI secolo - promosso da



PKM360 è promosso da AICA, dalla Fondazione Politecnico, dall'Università Cattolica, dalla Bocconi e dall'Università della Bicocca.
Stimolante.





24 maggio 2008

Il più grande uomo scimmia del Pleistocene

Compare in 1.185 librerie di utenti di Anobi ed è lì che l'ho conosciuto. Avevo letto e scritto su "La scimmia nuda" e "Il terzo scimpanzè", così il titolo mi aveva intrigato.


Immagine di Il più grande uomo scimmia del Pleistocene

Il più grande uomo scimmia del Pleistocene è un divertente libretto sull'evoluzione da scimmie ad uomini, senza nessuna pretesa di scientificità.
E' uno degli uomini scimmia, Ernest, a raccontare - dal di dentro - l'evoluzione: il perfezionamento della lavorazione della selce, il controllo del fuoco, l'invenzione dell'arte delle pitture murali e quella dell'arco, ...
Con una continua discussione fra innovatori - Edward, il padre di Ernst: "... impensabile vanificare così centinaia di migliaia d'anni di faticosa evoluzione e di cultura paleolitica, per ricominciare da capo da scimmie arboricole ..." - e conservatori rappresentati da zio Vania: "Stavolta l'hai fatta grossa ...".
C'è anche l'invenzione dell'amore ... e quella dell'omicidio "per il bene della comunità".




22 maggio 2008

Audioconferenza SIe-L: lunedì 26 maggio.

Nell’ambito delle iniziative SIe-L per la scuola, il giorno 26 maggio ore 17 - 18,30 , verrà tenuta una audio-conferenza

Il Videogioco: aspetti identitari ed implicazioni educative


Partecipano   Filippo Bruni (autore del saggio omologo pubblicato su Je-lks, 2007, n.3) e Italo Tanoni, autore del libro:

Immagine di Videogiocando s'impara

Per la realizzazione dell'evento verrà utilizzato Skypecast

Per i materiali si rimanderà ad un altro sito (basato su Google Docs …). 

Può essere interessante partecipare, sia per l'argomento, che per sperimentare l'uso di una tecnologiasenza costi. Le indicazioni per collegarvi all'audioconferenza - lunedì 26 alle 17.00 - le trovate qui.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. videogiochi sie-l audioconferenza

permalink | inviato da ravotto il 22/5/2008 alle 20:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa



22 maggio 2008

Convegno SIe-L a Roma ... io insisto sul recupero

Buona riuscita del convegno SIe-L a Roma che avevo annunciato in un precedente post : e-Learning per la scuola e l'università .

In mattinata, dopo l'introduzione di Aurelio Simone, presidente della SIe-L , una serie di 4 interventi:

  • Giorgio Olimpo: Società della conoscenza: le nuove competenze e i metodi per svilupparle ;
  • Antonio Cartelli: Competenza digitale nella scuola ;
  • Pierfranco Ravotto: e-Learning e recupero dei debiti formativi ;
  • Giovanni Ragone: e-Learning e Università .
Ho trovato molto stimolante l'intervento di Olimpo e molto interessanti anche quelli di Cartelli e di Ragone. Spero che vengano messi a disposizione di tutti.

Per quanto riguarda il mio, l'ho inserito come sempre su SlideShare e quindi ve lo propongo. Non ho aggiunto molto (forse niente a parte un audace parallelismo fra pennarelli e cellulari ) a ciò su cui vado insistendo da settembre: peraltro è un tema su cui mi sembra opportuno insistere.



Nel pomeriggio un'interessante presentazione a più voci (Montedoro, Dondi, Eletti, Vaiasicca, Colorni, Schaerf) dei primi risultati del Tavolo interistituzionale sull'e-Learning .




18 maggio 2008

Perché le donne non sanno leggere le cartine ...

... e gli uomini non si fermano mai a chiedere.

Ho trovato il titolo su Anobii e l'ho trovato simpatico. Pensavo che fosse un libretto "per ridere" invece  Allan e Barbara Pease sono due seri ricercatori, anche se sanno scrivere in modo piacevole.

Immagine di Perché le donne non sanno leggere le cartine e gli uomini non si fermano mai a chiedere?

Di piacevole lettura mescola spunti interessanti con alcune ovvietà. A dispetto del "politicamente corretto" invita a prendere atto delle diversità, a comprenderle. Diversità che affondano le loro radici nella nostra storia: "Uomini e donne si sono evoluti diversamente per ragioni ben precise: i primi cacciavano, le seconde raccoglievano erbe e frutti, gli uomini avevano funzioni protettive, le donne educative."

Due frasi su cui riflettere:
  • "Se nervosi, gli uomini bevono e invadono paesi stranieri; le donne si abbuffano di cioccolata e prendono d'assalto i centri commerciali".
  • "Il più grande problema a cui l'umanità si trova oggi di fronte è proprio il fatto che i suoi nobili ideali di comportamento sono milioni di anni più avanti rispetto al suo patrimonio genetico".




17 maggio 2008

Montalbano legge Camilleri

Che Camilleri scriva Montalbano è noto. Ma qui succede qualcosa di curioso: Montalbano legge Camilleri.
E ne trae spunto per la sua indagine più faticosa.

"... la faticatasi faciva ogni volta cchiù pesanti. Fino a quanno avrebbe potuto reggiri?
Meglio piccamora non pinsaricci, meglio starsene a taliare il mari che, a Vigàta o a Boccadasse, sempre mari è".

Immagine di Il campo del vasaio


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. camilleri montalbano il campo del vasaio

permalink | inviato da ravotto il 17/5/2008 alle 20:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



15 maggio 2008

Oggetti smarriti

"Oggetti smarriti" è il titolo del reality show che fornisce lo sfondo per il romanzo di Carolyn Parkhurst, nota per il bestseller "I cani di Babele" che non ho letto (rimedierò).
I sentimenti reali dei personaggi si dipanano nella falsità di un reality televisivo in cui le storie si intrecciano mentre i concorrenti saltano da un continente all'altro in una caccia all'oggetto.

Immagine di Oggetti smarriti

Niente di eccezionale, ma piacevole. Da consigliare ai fan del "grande fratello" & C.




13 maggio 2008

Gli italiani

Un simpatico filmato di Bruno Bozzetto: perché gli italiani sono diversi dagli altri europei.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. italiani

permalink | inviato da ravotto il 13/5/2008 alle 10:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



12 maggio 2008

27 maggio: un interessante convegno alla Cattolica

Un interessante convegno all'Università Cattolica di Milano, martedì 27 maggio:

Media e tecnologie per la didattica:
nuove competenze per l'insegnante.
Percorsi formativi ed esperienze
all'interno della SSIS

La partecipazione è gratuita, ma è richiesta l'iscrizione - http://www.formaritalia.it/convegnossis/ - a causa della limitazione dei posti, in particolare agli workshop del pomeriggio:
  • WS 1 - Soluzioni Free Software e Open Source per la didattica
  • WS 2 - Ipermedia e webquest: un approccio ipermediale all'apprendimento delle lingue straniere
  • WS 3 - Cercare informazioni nel Web
  • WS 4 - Didattica costruttivista e pratiche riflessive
  • WS 5 - Il blog a scuola
  • WS 6 - Nuove tecnologie: sfida e risorsa
  • WS 7 - Oltre le tecnologie: i percorsi
  • WS 8 - PodCast tra poesia e lingue classiche


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. SSIS Cattolica convegno

permalink | inviato da ravotto il 12/5/2008 alle 19:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia     aprile   <<  1 | 2 | 3  >>   giugno
 
Blog letto 1 volte
da 11 agosto 2007




Add to Technorati Favorites
Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

© CreativeCommons Attribution - Share Alike

Potete usare, distribuire e modificare i post di questo blog a patto di citare l'autore originario e di lasciare la stessa libertà sui prodotti derivati.



DA DOVE VI SIETE COLLEGATI

Locations of visitors to this page

Statistiche dal 10 febbraio 2008


ARTICOLI 2009
" Il contributo di EUCIP per una scuola delle competenze" Atti di Didamatica 2009, Trento
ARTICOLI 2008
"Il futuro dell'educazione - Discorso di apertura al XVII Encuentro International de Formacion a distancia" Guadalajara (MX), 2 dicembre 2008
Versione inglese
Versione nepalese
"Quali competenze digitali per insegnare al tempo del web2.0?" da "Atti del V congresso SIe-L", Trento 2008
"Usare in Moodle risorse didattiche presenti su SlideShare, YouTube e TeacherTube" da "Atti di Moodlemoot 2008, "
"eLearning e recupero dei debiti formativi" Convegno SIe-L, Roma, 20 maggio 2008
"Sostegno e recupero: usare la formazione in rete e gli strumenti digitali" da "Atti di Didamatica 2008, Parte II"
ARTICOLI 2007
"L'idea base di SLOOP: condividere free/open LO " (con G. Fulantelli) Da "Condividere free/open LO. I risultati del progetto SLOOP", ISBN 978-88-903115-1-2
Versione inglese in "Sharing Learning Objects in an Open Perspective", ISBN 978-88-903115-0-5
"Ambiente di apprendimento e learning object: un'efficace sinergia" (con Berengo, Farinati, Masseroni, Petruzziello, Terenghi, Vimercati) Da "Condividere free/open LO. I risultati del progetto SLOOP", ISBN 978-88-903115-1-2
Versione inglese in "Sharing Learning Objects in an Open Perspective", ISBN 978-88-903115-0-5
"I Learning Object nel web 2.0. Dal progetto SLOOP la proposta di open/free LO ed uno strumento per produrli in modo collaborativo" Atti del Congresso Nazionale AICA 2007 (Mantova, 27 settembre 2007)
"FreeLOms: uno strumento, prodotto nel progetto SLOOP, per la condivisione e la realizzazione collaborativa di “learning object" Atti del Convegno E-Learning. Esperienze e prospettive future: quali applicazioni? (Bressanone, 9 June 2007)
"L'uso di Moodle per il progetto SLOOP" Atti di MoodleMoot 2007 (Reggio Emilia, 22-23 marzo 2007)(con M. Terenghi)
ARTICOLI 2006
"Didattica in rete e didattica in presenza: l'integrazione possibile (abstract)" Congresso Proteo, Milano (31 ottobre 2006)
"Dalle scuole in rete ad una rete di scuole per la realizzazione di "free" Learning Object" Atti di Didamatica 2006, Cagliari (11-13 maggio 2006)
ARTICOLI 2005
"SLOOP: sviluppare un Free Learning Object Management System" Atti del secondo congresso SIe-L, Firenze, 9-11 novembre 2009
"SLOOP: un progetto europeo per un archivio condiviso di Free Learning Object" Atti di EXPO eLearning 2005 (Ferrara, 6-8 ottobre 2005) (con M. Masseroni)
Versione inglese
"Il potenziale della didattica in rete in una scuola secondaria superiore" Atti di EXPO eLearning 2005 (Ferrara, 6-8 ottobre 2005)
"Il cubo della formazione in rete" Form@re, ottobre 2005
ARTICOLI 2004
"Dal Progetto SiR2 al Progetto OpenDida - Formazione insegnanti e produzione di materiali didattici per l’integrazione di formazione in presenza e formazione in rete" 1° Congresso SIe-L (Genova 25/26 novembre 2004)
"Condividere Free Learning Object: il progetto OpenDida" EXPO eLearning di Ferrara (9-12 ottobre 2004)
"The “open source” perspective in planning eLearning materials" ICETA 2004 - 3rd International Conference on Emerging Telecommunications Technologies and Applications, Kosice, Slovacchia, 16-18 settembre 2004
Versione italiana
ARTICOLI 2003
"Developing E-Learning Lessons, in Bridging the gap from the face to face to the elearning environment, Conference Papers" BiTE Conference Papers (Ipswich 5 Settembre 2003)
Versione italiana