.
Annunci online

  PierfrancoRavotto [ Un BLOG per parlare di condivisione e di collaborazione, nel mondo della scuola e della formazione ... e oltre ]
         

Un blog per partecipare alla costruzione collettiva di conoscenza, per condividere e scambiare idee, per scrivere come la penso. Per mantenere i contatti. Per ampliarli.

Chi sono
Avevo 20 anni nel 68, poi sono via via aumentati fino all'attuale età della pensione (e oltre).
Mi sono laureato in ingegneria ma ho scelto di fare l'insegnante saltando da una materia all'altra: matematica alle medie e alle "150 ore", Elettrotecnica, Elettronica, Automazione, Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione, Area di progetto, Sistemi organizzativi.
Dal 1980, all'ITSOS "Marie Curie" di Cernusco sul Naviglio, mi sono occupato di corsi post-diploma, di alternanza, di scambi con l'estero e di progetti di ricerca in ambito europeo (programmi Leonardo e Socrates).
Negli ultimi anni ho lavorato soprattutto sull'integrazione fra formazione in rete e formazione in presenza e ho promosso e coordinato il progetto SLOOP.
In pensione da settembre 2007, lavoro come consulente AICA e sono collaboratore del Laboratorio Tecnologie Educative (LTE) del Dipartimento di Scienze dell'Educazione dell'Università di Firenze. Mi occupo di certificazioni nell'ambito delle ICT, di eLearning e in genere di uso delle tecnologie nella didattica.
Un tema che mi è caro è quello della condivisione di contenuti aperti per l'eLearning

La mia libreria su Anobii


30 ottobre 2009

Italiano per stranieri

Ho lavorato con alcune colleghe - Luisa, Mara, Marilena - allo sviluppo di corsi di italiano per stranieri per conto dell'ISMU nel progetto ParliamociChiaro.



Al momento sono presenti i corsi per il livello A2 e B1, ma è in preparazione anche A1.
Io non ho curato, ovviamente, gli aspetti linguistici quanto piuttosto quelli tecnologici e, insieme alle colleghe, quelli attinenti al modello di ri-uso di materiali didattici (quello di cui parlerò al congresso AICA, vedi post precedente).


Il risultato mi sembra buono. Il corso è libero: quindi se conoscete qualcuno che debba studiare l'italiano come "lingua due" potete consigliarglielo.
La piattaforma usata è Moodle, i corsi sono visibili anche dagli ospiti, ma la visulaizzazione degli oggetti SCORM e gli esercizi di scrittura nei forum richiedono la registrazione.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Italiano lingua 2 ISMU Parliamocichiaro Moodle

permalink | inviato da ravotto il 30/10/2009 alle 18:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa



30 ottobre 2009

Congresso AICA: 4-6 novembre a Roma

Inizia il 4 novembre e si conclude il 6 il 47° congresso AICA 2009 che si tiene a Roma presso l'Università La Sapienza.



Il programma dettagliato è disponibile sul sito del congresso: http://aica2009.sapienza.roma.it/programma. Per le iscrizioni: http://aica2009.sapienza.roma.it/iscrizioni.

Nel corso del congresso farò - anche a nome di Masseroni, farinati, Vimercati - una presentazione intitolata "Principi ecologici per l'eLearning: progettazione e realizzazione di corsi in eLearning basate sull'uso/ri-uso di risorse digitali prodotte in/per altri contesti" (5 novembre, sessioni parallele, ore 16.30, aula CATTID).


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. AICA congresso AICA eLearning

permalink | inviato da ravotto il 30/10/2009 alle 16:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



28 ottobre 2009

Malinowski

Ho trovato in libreria un libro di Malinowski, 1927: "Sesso e repressione sessuale tra i selvaggi".

More about Sesso e repressione sessuale tra i selvaggi

Malinowski è un famoso antropologo, vissuto a lungo fra comunità "primitive" (Melanesia) quando esse, inizio 900, erano ancra sufficientemente isolate. Mi aspettavo un libro di resoconto antropologico , invece l'obiettivo che Malinowski si pone è quello di contestare l'universalità del complesso edipico, valido in una società di tipo patriarcale ma non in società matriarcali quale quella melanesiana.
Dunque non è innato ma frutto di una determinata struttura sociale.

Non era il libro che pensavo. Comunque interessante. Un'impostazione molto laica.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Bronislaw Malinowski antropologia

permalink | inviato da ravotto il 28/10/2009 alle 22:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa



26 ottobre 2009

Un partito popolare e di alternativa

Così ha definito il PD Pier Luigi Bersani, eletto segretario del PD da tre milioni di persone.






A posteriori lo scrivo. Io ho votato Marino: mi sembrava giusto dar rilievo ad alcuni concetti - la laicità, la non ingerenza dello stato nelle scelte individuali sulla fine della vita, il rifiuto del nucleare e una nuova politica energetica, la necessità di "pulizia" anche nelle file del PD - concetti di cui Marino si è fatto, più di altri portatore.
Ma lo scrivo, appunto, a posteriori. Non mi interessava cercare di convincere gli amici a votare questo o quel candidato, quanto convincerli a partecipare. Il PD si è confermato partito delle primarie - cioè dell'apertura, del coinvolgimento, della partecipazione - e il "popolo delle primarie" lo ha premiato, dando al nuovo segretario una nuova forza: una forza da spendere non solo per "fare opposizione" ma per presentarsi come reale alternativa. Buon lavoro, segretario.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd bersani primarie 25 ottobre

permalink | inviato da ravotto il 26/10/2009 alle 8:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa



25 ottobre 2009

Vince il popolo delle primarie!

Torno dai seggi. Grande affluenza: il numero degli elettori si avvicina a quello del 14 ottobre 2007. Nel mio seggio, a San Donato Milanese, lo ha superato!
Un segnale forte che indica la volontà di partecipare.

Un risultato positivo per il PD. Una buona giornata per la democrazia!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. primarie PD 25 ottobre

permalink | inviato da ravotto il 25/10/2009 alle 23:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



24 ottobre 2009

Primarie PD. Partecipiamo!



Primarie del PD. Un partito che fa partecipare i cittadini alla scelta del proprio segretario fa una scelta coraggiosa che va sostenuta.
Con l'attuale sistema elettorale, voluto dalla destra, i cittadini sono espropriati dallo stesso diritto di scegliere gli eletti: se voti il PdL "ti becchi" quello, se voti il PD quell'altro, scelti dall'apparato. La scelta delle primarie va in controtendenza. Va sostenuta, perchè sia generalizzata e divenga un'abitudine e, magari, si estenda al campo avverso.

Quindi andrò a votare e vi invito a fare altrettanto. Mi interessa meno chi sceglierete di votare. I candidati sono tutti validi: e chi sarà eletto potrà essere il segretario di tutti.
Per aiutarvi a scegliere, pubblico la versione integrale del confronto fra i tre candidati (un po' lento l'inizio, prima di dar la parola ai candidati; ma poi val la pena di ascoltare il confronto).



Per sapere dove votare: http://www.partitodemocratico.it/gw/producer/producer.aspx?t=/servizi/primarie09/ricercaseggi.htm
Se siete all'estero: http://votoestero.partitodemocratico.it/P0_WELCOME.aspx


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd bersani primarie franceschini marino 25 ottobre

permalink | inviato da ravotto il 24/10/2009 alle 9:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa



21 ottobre 2009

Milano, città degli untori

Leggo "La città degli untori" di Corrado Stajano.

More about La città degli untori

Un tour per Milano. I luoghi raccontano/ricordano tante storie.
Università statale, il corridoio davanti all'aula 305: qui fu assassinato Guido Galli. Ma i luoghi ricordano anche le bombe della seconda guerra mondiale, gli anni dopo la Liberazione, antichi baroni e il 68. Feste di laurea del tepo della globalizazione sembrano un remake anni 50. Ma questi cortili, queste scale, questi androni, dal 1456 al 1943 sono stati un ospedale, "in quale andito avranno lavorato i medici della peste del 1630"?
Un bar del Carrobbio: qui si incontrarono i giovani di Prima Linea, dopo aver usato la P38 contro quel giudice che aveva indagato sulla bancarotta della SFI, ove il suo destino si era intrecciato a quello di Giorgio Ambrosoli, che era stato Pubblico Ministero nel processo a Felice Riva (ricordate la bancarotta fraudolenta del Cotonificio Val di Susa?).
Il Palazzo di Giustizia dove ha lavorato ed è stato ucciso Guido Galli e dove si è sviluppato "Mani pulite".
Piazza Fontana, la bomba, Pinelli, Valpreda, la zia Rachele.
Via Pontaccio, Cairoli, Garibaldi, la fontana di Craxi, il Castello. Via Cesare Correnti, via Giangiacomo Mora, la Colonna Infame. La peste del 1630, gli "untori", la tortura, l'esecuzione dell'untore, Giangiacomo Mora, barbiere.
Il lazzaretto, dove Renzo Tramaglino ritrova Lucia, dove oggi c'è il quartiere africano.
Dintorni di piazza della Scala, dove c'era l'hotel Continental e lì i torturatori delle SS. Villa Triste, fra la vecchia Fiera Campionaria e San Siro, dove i torturatori erano quelli della banda Koch.

E via, fino a Sesto, da dove partivano i cortei operai, che adesso da "città dell'acciaio" è diventata "città dei mattoni". E poi indietro all'Ortomercato dove "pesa la cappa minacciosa della 'ndrangheta".

Un bel libro (si può dire bello di un libro angosciante?), ben scritto. Da leggere, soprattutto se si è milanesi.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Corrado Stajano libri denuncia

permalink | inviato da ravotto il 21/10/2009 alle 19:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



20 ottobre 2009

25 ottobre: partecipiamo alle primarie del PD

Si sceglie il segretario del PD
Diamogli forza!

Il 25 ottobre tutti i cittadini possono partecipare alla scelta del segretario del PD: è una grande esperienza di democrazia.

Parteciperò. Partecipate!

Una grande partecipazione darà forza al segretario eletto, radicherà la pratica delle primarie, darà slancio al PD e fiducia a tutta l'opposizione.
E' quello che propongono anche i tre candidati nel loro appello al voto.







17 ottobre 2009

Progetti europei come volano di innovazione in ambito scolastico

E' uscito il nuovo numero di Form@re, rivista online a cura di Antonio Calvani. La trovate qui: http://formare.erickson.it.

Contiene, fra l'altro, un articolo mio e di Mara Masseroni.

Eccone la copia che ho inserito come sempre su Scribd:





12 ottobre 2009

Un libro su "the Troubles", un libro sull'amicizia

More about Il mio traditore

"Il mio traditore"
significa "mio" nonostante sia un traditore o significa che ha tradito anche me?

Deve esserselo chiesto Sorj Chalandon, reporter di Liberation dalla guerra irlandese, quando ha saputo che che il suo amico Denis Donaldson, leader dell'IRA, aveva confessato di essere stato in realtà per anni una talpa al soldo dell'esercito inglese.
Non ha mai potuto chiederglielo. Donaldson è stato ucciso pochi mesi dopo, nella sua casa nel Donegal.

Antoine, giovane liutaio parigino, innamorato dell'Irlanda, invece, ha l'occasione di reincontrarlo il suo traditore, Tyrone Meehan, proprio in una casa nel Donigal, dove Tyrone verrà ache lui ucciso. Ha l'occasione di ri-incontralo, ma senza trovare la risposta alla sua domanda.

Romanzo forte, affascinante e angosciante. Nella Belfast della guerra civile, del Bloody Sunday e del sacrificio di Bobby Sands, della fratellanza e dell'odio, dell'amicizia ... e del tradimento.




permalink | inviato da ravotto il 12/10/2009 alle 9:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


sfoglia     settembre   <<  1 | 2  >>   novembre
 
Blog letto 1 volte
da 11 agosto 2007




Add to Technorati Favorites
Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

© CreativeCommons Attribution - Share Alike

Potete usare, distribuire e modificare i post di questo blog a patto di citare l'autore originario e di lasciare la stessa libertà sui prodotti derivati.



DA DOVE VI SIETE COLLEGATI

Locations of visitors to this page

Statistiche dal 10 febbraio 2008


ARTICOLI 2009
" Il contributo di EUCIP per una scuola delle competenze" Atti di Didamatica 2009, Trento
ARTICOLI 2008
"Il futuro dell'educazione - Discorso di apertura al XVII Encuentro International de Formacion a distancia" Guadalajara (MX), 2 dicembre 2008
Versione inglese
Versione nepalese
"Quali competenze digitali per insegnare al tempo del web2.0?" da "Atti del V congresso SIe-L", Trento 2008
"Usare in Moodle risorse didattiche presenti su SlideShare, YouTube e TeacherTube" da "Atti di Moodlemoot 2008, "
"eLearning e recupero dei debiti formativi" Convegno SIe-L, Roma, 20 maggio 2008
"Sostegno e recupero: usare la formazione in rete e gli strumenti digitali" da "Atti di Didamatica 2008, Parte II"
ARTICOLI 2007
"L'idea base di SLOOP: condividere free/open LO " (con G. Fulantelli) Da "Condividere free/open LO. I risultati del progetto SLOOP", ISBN 978-88-903115-1-2
Versione inglese in "Sharing Learning Objects in an Open Perspective", ISBN 978-88-903115-0-5
"Ambiente di apprendimento e learning object: un'efficace sinergia" (con Berengo, Farinati, Masseroni, Petruzziello, Terenghi, Vimercati) Da "Condividere free/open LO. I risultati del progetto SLOOP", ISBN 978-88-903115-1-2
Versione inglese in "Sharing Learning Objects in an Open Perspective", ISBN 978-88-903115-0-5
"I Learning Object nel web 2.0. Dal progetto SLOOP la proposta di open/free LO ed uno strumento per produrli in modo collaborativo" Atti del Congresso Nazionale AICA 2007 (Mantova, 27 settembre 2007)
"FreeLOms: uno strumento, prodotto nel progetto SLOOP, per la condivisione e la realizzazione collaborativa di “learning object" Atti del Convegno E-Learning. Esperienze e prospettive future: quali applicazioni? (Bressanone, 9 June 2007)
"L'uso di Moodle per il progetto SLOOP" Atti di MoodleMoot 2007 (Reggio Emilia, 22-23 marzo 2007)(con M. Terenghi)
ARTICOLI 2006
"Didattica in rete e didattica in presenza: l'integrazione possibile (abstract)" Congresso Proteo, Milano (31 ottobre 2006)
"Dalle scuole in rete ad una rete di scuole per la realizzazione di "free" Learning Object" Atti di Didamatica 2006, Cagliari (11-13 maggio 2006)
ARTICOLI 2005
"SLOOP: sviluppare un Free Learning Object Management System" Atti del secondo congresso SIe-L, Firenze, 9-11 novembre 2009
"SLOOP: un progetto europeo per un archivio condiviso di Free Learning Object" Atti di EXPO eLearning 2005 (Ferrara, 6-8 ottobre 2005) (con M. Masseroni)
Versione inglese
"Il potenziale della didattica in rete in una scuola secondaria superiore" Atti di EXPO eLearning 2005 (Ferrara, 6-8 ottobre 2005)
"Il cubo della formazione in rete" Form@re, ottobre 2005
ARTICOLI 2004
"Dal Progetto SiR2 al Progetto OpenDida - Formazione insegnanti e produzione di materiali didattici per l’integrazione di formazione in presenza e formazione in rete" 1° Congresso SIe-L (Genova 25/26 novembre 2004)
"Condividere Free Learning Object: il progetto OpenDida" EXPO eLearning di Ferrara (9-12 ottobre 2004)
"The “open source” perspective in planning eLearning materials" ICETA 2004 - 3rd International Conference on Emerging Telecommunications Technologies and Applications, Kosice, Slovacchia, 16-18 settembre 2004
Versione italiana
ARTICOLI 2003
"Developing E-Learning Lessons, in Bridging the gap from the face to face to the elearning environment, Conference Papers" BiTE Conference Papers (Ipswich 5 Settembre 2003)
Versione italiana