Blog: http://PierfrancoRavotto.ilcannocchiale.it

La rivoluzione dell'idrogeno

"La domanda chiave che ogni nazione dovrebbe porsi è: dove vuole essere da qui a 10 anni. Nell’energia dell’industria ormai al tramonto della seconda rivoluzione industriale o nell’energia ed industria agli albori della terza rivoluzione Industriale. La Terza Rivoluzione Industriale e` l’obiettivo finale che porta il mondo fuori dalle vecchie energie basate sul carbonio e l’uranio verso un futuro sostenibile e non inquinante per la razza umana".



A leggere o ascoltare Jeremy Rifkin  sembra di essere fra fantascienza e utopia rivoluzionaria: l'idrogeno come accumulatore di energia pulita proveniente da fonti energetiche rinnovabili, quali il sole e il vento, oppure dalla spazzatura, energia prodotta e messa in condivisione dai comuni, dai condomini, dai singoli utenti - con le automobili che anzichè attaccarsi una pompa per ricevere energia si attaccano alla rete per cedere l'energia prodotta - energia democratica perchè prodotta ovunque e da chiunque, come l'informazione in internet.

Adesso Rifkin ha redatto un libro bianco sul futuro dell'energia per il premier portoghese Socrates nella sua veste di presidente di turno della UE: "Anticipare la terza rivoluzione industriale. Una nuova agenda energetica per l’Unione Europea nel 21° secolo - La prossima fase dell’integrazione europea".  Potete scaricarlo cliccando qui, oppure leggerne una sintesi qui.




Pubblicato il 11/12/2007 alle 10.42 nella rubrica Ambiente.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web