Blog: http://PierfrancoRavotto.ilcannocchiale.it

Maestro unico, maestra unica

E brava la Gelmini. E' riuscita a far fare a Bossi un'affermazione su cui concordo (credo sia la prima volta): "Se c'è un solo insegnante - ed è un cattivo insegnante - può rovinare i bambini".
Bossi, poi, sembra abbia fatto marcia indietro. Io lo ribadisco.

Ma non è solo quello. Alle tante - giuste - osservazioni già fatte da tanti ne aggiungo un'altra.
Come può funzionare un maestro unico con i bambini di oggi, abituati a saltare da un canale all'altro con il telecomando e - da "nativi digitali" - a operare in multitasking fra media e programmi diversi? Nel bene o nel male questo è il contesto con cui fare i conti: bambini abituati a veloci commutazioni fra un contesto e un altro (questo è positivo) e incapaci di mantenere a lungo la concentrazione su uno stesso oggetto (e questo è, a mio parere, negativo).
L'alternarsi di maestre/maestri, quindi non solo di "discipline" ma anche di caratteri e di metodologie, permette di valorizzare il positivo e di non risentire del negativo.

Ci sono varie petizioni contro il ritorno al "maestro unico". Io ho sottoscritto questa:

Sign for CONTRO IL MAESTRO UNICO


Pubblicato il 15/9/2008 alle 21.51 nella rubrica Scuola e formazione.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web