Blog: http://PierfrancoRavotto.ilcannocchiale.it

La baia dei pirati

More about La baia dei pirati

La baia dei pirati - theprivatebay.org - è un sito svedese per il file sharing e contro il copyright.  Invece di difendersi dall'accusa di pirateria, quelli di Private Bay assumono, con orgoglio la definzione.

La Baia dei pirati, sottotitolo Assalto al copyright è un libro interessante che consiglio.

Il libro di Luca Neri si apre e si chiude con PiratBay per indagare, in modo più ampio, le ragioni contro il copyright, o, se preferite le motivazioni tecnologiche e politiche per cui il modello ottocentesco/novecentesco di copyright non può più essere un modello valido nel mondo della digitalizzazione in cui video, testi, musica non hanno più bisogno di un supporto materiale. Non può più essere valido per una generazione che è cresciuta facendo file sharing.

Come hanno scritto, nel "lontano" 2002, 4 ricercatori in un rapporto per Microsoft  del 2002: "La gente ha sempre copiato cose. Nel passato, la maggioranza degli articoli di valore erano oggetti fisici. Le leggi sui brevetti e le economie di scala facevano in modo che la copia degli oggetti fisici fosse solitamente antieconomica su piccola scala, e che potesse essere bloccata con l'uso di poliziottie  trbunali su larga scala".
Oggi la "copia" non è più antieconomica su piccola scala. Questo cambia lo scenario.


Pubblicato il 12/9/2009 alle 18.6 nella rubrica Web2.0 e tecnologia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web