Blog: http://PierfrancoRavotto.ilcannocchiale.it

Un partito popolare e di alternativa

Così ha definito il PD Pier Luigi Bersani, eletto segretario del PD da tre milioni di persone.






A posteriori lo scrivo. Io ho votato Marino: mi sembrava giusto dar rilievo ad alcuni concetti - la laicità, la non ingerenza dello stato nelle scelte individuali sulla fine della vita, il rifiuto del nucleare e una nuova politica energetica, la necessità di "pulizia" anche nelle file del PD - concetti di cui Marino si è fatto, più di altri portatore.
Ma lo scrivo, appunto, a posteriori. Non mi interessava cercare di convincere gli amici a votare questo o quel candidato, quanto convincerli a partecipare. Il PD si è confermato partito delle primarie - cioè dell'apertura, del coinvolgimento, della partecipazione - e il "popolo delle primarie" lo ha premiato, dando al nuovo segretario una nuova forza: una forza da spendere non solo per "fare opposizione" ma per presentarsi come reale alternativa. Buon lavoro, segretario.

Pubblicato il 26/10/2009 alle 8.58 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web