Blog: http://PierfrancoRavotto.ilcannocchiale.it

Riforma epocale o vecchio modello ottocentesco?

A proposito di riordino dei cicli scolastici leggo un interessante intervento di Luigi Berlinguer su Education 2.0 che parte da un articolo di Benedetto Vertecchi ("Altro che Finlandia: così la scuola ritorna al modello del 1800" su L'Unità del 5 febbraio) che contiene un'affermazione interessante: “per quanto riguarda il modello organizzativo, siamo di fronte alla riproposta di una nozione ottocentesca dal servizio scolastico, centrata sulla coincidenza tra orario della scuola e orario delle lezioni”.

Condivido. Non ho nulla in contrario alla riduzione del numero di ore di lezione: ma il tempo scuola dovrebbe invece essere aumentato. Penso ovviamente a forme di didattica in rete, penso agli stage, penso a gruppi di interesse, al teatro, al giornalino scolastico, ad attività sportive, ...
Ma allungare e migliorare il tempo scuola richiede investimenti, non tagli!

Pubblicato il 9/2/2010 alle 19.15 nella rubrica Scuola e formazione.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web